giovedì 13 novembre 2014

Alla scoperta delle opere del Piranesi

Giovanni Battista Piranesi
nacque a Mogliano Veneto il 04.10.1720, si formò con lo zio Lucchesi a Venezia, con l’architetto Scalfarotto ed in fine con l’incisore Zuccheri.
Fu architetto ed un eccelso incisore in modo particolare sui temi dei monumenti e dell’architettura dell’antica Roma.
Le sue incisioni le completava con lunghe didascalie riguardanti notizie dell’opera terminata.
Ci sono incisioni della Roma antica ma anche una serie di sedici incisioni con il nome Le carceri d’invenzione realizzate tra il 1745 e il 1750.
Tra le ultime raccolte di incisione si trova le Diverse maniere d’ornare i cammini ed ogni altra parte degli edifici.
Giovanni Battista Piranesi morì a Roma il 09.11.1778 ed è sepolto nella chiesa di Santa Maria del Priorato,
si trova all’Aventino, che egli stesso aveva progettato.
Sulla tomba vi è la statua del celebre incisore
togliendo il candelabro monumentale che ora si trova al Louvre.
Queste sono alcune delle sue opere dedicate alla Roma antica:

Veduta di Piazza Navona sopra le rovine del Circo Agonale,

Veduta della Basilica e Basilica di San Pietro, 

Veduta dell'Anfiteatro Flavio detto il Colosseo, 

Veduta del Ponte Mollo, 

Veduta del sepolcro di Caio Cestio,


Veduta della Piazza della Rotonda, 

Piazza del Colosseo, 

Veduta della Piazza di Monte Cavallo.

Al lettore interessato il piacere di scoprire le altre incisioni di questo eccelso incisore ma anche architetto.

Nessun commento:

Posta un commento