venerdì 30 ottobre 2015

Un soggiorno ad Arezzo

Questa bella ed antica cittadina nel cuore delle colline della Toscana, con le sue antiche origini conserva ancora le vestigie di epoca Romana

e di quel periodo è l’Anfiteatro costruito nel I secolo d.C. con pietra arenaria, marmi e laterizi.
In seguito su una parte dell’Anfiteatro fu un convento degli Olivetani che oggi è diventato Museo Archeologico.
Percorrendo le tipiche vie cittadine nel centro storico si troverà la Chiesa di Santa Maria della Pieve (XII e XIII sec.)
di origine romanica con il bellissimo campanile a bifore del Trecento detto anche delle “cento buche”.
 Da visitare la Cattedrale di San Pietro e Donato di origine gotica
e nel suo interno, oltre ad altre pregevoli opere, si conserva la “Maddalena”
affrescata da Piero della Francesca 1460 e
la Cappella della Madonna del conforto di Andrea della Robbia.
Altri capolavori del grande Maestro  Piero della Francesca si ammirano altrove ma anche nella Cappella Bacci e sono gli affreschi del Ciclo della Leggenda della vera Croce,
questa Cappella la troviamo nella Chiesa di San Francesco (XIV sec.)  nella piazza omonima.
Ma nella sede della chiesa, si terrà fino al 31.10.2015 una interessante
mostra Le Bevande Coloniali Argenti e Salotti del Settecento Italiano.
Una tappa importante da fare è nella casa di Giorgio Vasari, artista aretino,


altre opere del Vasari sono Piazza Grande
dove l’artista progettò le Logge.
Tra i vari musei  c’è anche il Museo Storico dell’Oro
che ripercorre la storia orafa di Arezzo attraverso i rari e preziosi gioielli. 
Questa bella ed antica cittadina offre al visitatore molto di più di quello descritto qui e tempo permettendo si possono visitare i bellissimi dintorni per concludere il soggiorno aretino.


Nessun commento:

Posta un commento