giovedì 30 giugno 2016

Manifestazioni d'estate a Palazzo Venezia a Roma

Palazzo Venezia è considerato la più grande opera civile del’400 romano, il cardinale veneziano Pietro Barbo, futuro papa Paolo II lo fece costruire tra il 1455 e il 1468 come sua dimora.

Il Palazzo ospita dal 1921 il museo dove si svolgono importanti mostre e manifestazioni.
Nel giardino rinascimentale di Palazzo Venezia fino al 16 settembre 2016 si terrà 
la manifestazione Il Giardino Ritrovato. Arte, musica e spettacoli.
Riaperto al pubblico il giardino 
sarà accessibile dagli ingressi di via del Plebiscito, di piazza San Marco e di Via degli Astalli, una passeggiata nel verde e 
tra fontane ed ottima musica.
Nei giorni di spettacolo Palazzo Venezia sarà visitabile anche dalle 19.00 alle 23.30.
Inoltre nelle sale Quattrocentesche di Palazzo Venezia, saranno in mostra per la prima volta in Italia, fino al 16 febbraio 2017  
le antiche ceramiche cinesi della collezione del Museo di Shangai con la mostra Capolavori dell’antica porcellana cinese dal Museo di Shanghai X-XIX secolo d.C.
Le porcellane esposte, provenienti dal Museo di Shanghai, rappresentano 
Vaso bianco e blu con motivi di peonie, fiori e rami
la sofisticata produzione cinese che va dal X al XIX secolo d.C. 74 capolavori di diversa 
Vaso raffigurante personaggi dipinti in blu e rosso sotto-coperta
datazione storica, dalle ceramiche della dinastia Song e Yuan (960-1368) 
Incensiere a forma di anatra con decorazione policroma sancai
alle ceramiche dei Ming (1368-1644) fino alle più recenti 
Vaso bianco e blu con motivi floreali
produzioni della dinastia Qing (1644-1911).
Per informazioni rivolgersi alla Biglietteria di Palazzo Venezia.



mercoledì 29 giugno 2016

Un tour tra i borghi più belli del Piemonte

Il Piemonte con il panorama delle Langhe e del Monferrato, i monti, i laghi, le città d’arte, i castelli offre al turista, quale sia la sua scelta, un soggiorno piacevole ed indimenticabile.

Ma la regione ha anche molti borghi che hanno conservato il loro impianto originario e sono stati inseriti tra i borghi più belli d’Italia.
Tra i molti questi sono i borghi da visitare:  

Bergolo 
Questo piccolo comune delle Langhe è chiamato anche "Il paese di Pietra"
 perchè tutte le case sono state ristrutturate usando l'arenaria e l'asfalto è stato sostituito dal selciato.
E' uno dei borghi dipinti che ci sono in Italia 
questo particolare lo rende bello e pittoresco .
Le case del paese hanno esternamente opere d’arte,
murales,
dipinti e sculture lasciate dagli artisti che hanno partecipato al concorso Bergolo.
Da vedere la chiesa 
della Natività di Maria Vergine.
Orta San Giulio 

Interessante comune con il pittoresco borgo rappresenta uno dei posti  
più belli del Lago d'Orta inoltre fa parte dei borghi più belli d’Italia. 
Una serie di viuzze caratteristiche 
mostrano 
palazzi signorili in stili diversi, negozi di artigianato, di oggetti in ferro battuto, 
Chiesa dell'Assunta
chiese e locali per assaggiare l’enogastronomia locale.
Da visitare il Santuario della Madonna del Sasso 
che si affaccia sul Lago d'Orta, si trova nel territorio del borgo di Boleto  situato su uno sperone 
roccioso di granito a strapiombo sul lago d'Orta.
Usseaux 

Questo bel borgo si trova in Alta Val Chisone e fa parte dei borghi più belli d’Italia.
Le case in pietra e legno addossate le une alle altre, 
le fontane, 

i lavatoi, le stalle, i forni per il pane, il vecchio mulino
rende tutto pittoresco.
Ma una interessante particolarità sono i murales 
che si possono ammirare passeggiando 
per il piccolo comune rendendolo un piccolo museo 
a cielo aperto.
Neive

Nel territorio di Cuneo si trova questo borgo dalla ricca storia medievale 
che si può ammirare girando per le sue incantevoli viuzze.
 L’impianto della cittadina è ancora medievale, le case dai tetti rossi 
sono addossate le une alle altre e, dall’alto del centro storico, si può godere di una splendida vista sulle vigne circostanti  
terra di Barbaresco e di tartufo bianco.
Da vedere la Torre 
dell'orologio e la Porta 
San Rocco.
La cittadina fa parte dei borghi più belli d’Italia.








martedì 28 giugno 2016

Un tour nell’antico cammino dei briganti tra Lazio ed Abruzzo

Il modo per conoscere e riscopre il territorio, sentieri, bellissimi panorami e la storia è camminare attraverso la rete dei cammini, la rete italiana di vie storiche che è vasta dal nord al sud come la Via Francigena, il Sentiero degli Dei o i Sentieri della Fede.
Il Cammino dei Briganti tra l’Abruzzo e il Lazio permette di conoscere un periodo storico relativo al brigantaggio 
Briganti in un'incisione ottocentesca di Bartolomeo Pinelli
poco ricordato e di visitare cittadine o piccoli centri che ne furono protagonisti.
Una storia fatta anche di rapimenti, riscatti, e tanta violenza, una storia di 150 anni fa di uomini che
lottavano 
contro l’invasione Piemontese che aveva costretto il popolo a entrare nell’esercito.
Erano spiriti liberi, che non volevano assoggettarsi ai nuovi padroni, e per questo si resero clandestini aiutati anche 
dalle loro donne.
Il Cammino dei Briganti è un territorio di confine, 
oggi tra Abruzzo e Lazio, in tempi passati era confine 
tra Stato Pontificio e Regno Borbonico, la partenza 
e l’arrivo è da Tagliacozzo.
Questo cammino si effettua a quote tra i 700 e i 1300 metri di quota 
Scurcola Marsicana
sulle orme dei briganti della Banda di Cartore tra la Val de Varri, la Valle del Salto e le pendici del Monte Velino.
Poggiovalle

E’ un percorso tra borghi medievali, con bei panorami sul massiccio 
del monte Velino, tra boschi 
e praterie con animali al pascolo, fiumi e paesi caratteristici.
Nel paese di Sante Marie vi è un museo 
del Brigantaggio da visitare per capire meglio 
quel periodo storico.
Questo itinerario escursionistico sarà un modo diverso ed interessante per conoscere i luoghi non solo storici ma anche artistici ed enogastronomici.


lunedì 27 giugno 2016

Un weekend a Vernazza

Vernazza, arroccata su di una bella scogliera della costa ligure,  compare già nelle cronache del 1080 come borgo fortificato.

Questa cittadina vanta un’antica e lunga tradizione marinara, un passato di naviganti e condottieri.
Il borgo medievale, con i suoi  

vicoli racchiusi fra le case multicolori, è annoverato tra i borghi più belli d’Italia. In questo caratteristico borgo è bello arrivarci dal mare, raggiunto il porticciolo si può visitare la chiesa di

Santa Margherita da Antiochia che si trova, eretta sul mare, nell'estremità occidentale del paese. L’edificio sembra risalire ai primi decenni del XIII sec. ma tra il 1500 e il 1600

la struttura fu ampliata e trasformata. La torre della chiesa, alta 40 metri è circondata da archetti e termina con la cupola a forma ogivale.
 Il convento dei Frati risale al XVII sec.,  nei giorni odierni vi è la sede del Comune.
Molto bella è anche la
chiesa di San Rocco. Vernazza conserva anche i resti del suo sistema difensivo, dell’antica struttura fortificata si possono vedere i resti della cinta muraria, il castello Doria, la torre di avvistamento del XI sec.,
il Belforte, la chiesa di santa Margherita d'Antiochia
con la bella torre campanaria.
Il castello Doria
fu eretto intorno alla metà dell’XI secolo e sorge in cima del promontorio dominando il paese,
la baia e su di un ampio tratto di mare aperto.
Dalla piazzetta, per chi ama camminare, si diramano dei sentieri e in particolare quello che conduce al santuario della Madonna di Reggio del XI sec.
 che conserva la statua della Madonna nera e a quel sentiero che porta al santuario di San Bernardino. Questo borgo medievale è un bel posto per le vacanze perché, al turista attento, offre molto come gli eventi, sagre e feste religiose  ma anche la cucina locale darà soddisfazione al turista perché fa parte della tradizione locale e una cittadina la si conosce anche attraverso la gastronomia.