martedì 6 gennaio 2015

Notizie sulla gondola veneziana

L’antenata della gondola si chiamava scaula ed era più tozza e a forma di guscio di noce mentre dell’attuale gondola le notizie risalgono al 1094 in un decreto del doge Vitale Falier.
La foto è stata scattata da mio nipote Andrea

Questa elegante imbarcazione, dalla linea sinuosa ed elegante, è il simbolo di Venezia ed è lunga 11 metri e pesa 600 kg., viene costruita nei cantieri chiamati squeri derivando dallo strumento di lavoro la squadra che in veneziano si dice squera.
Una particolarità della gondola è il tipico pettine o ferro di prua che per tradizione ha il significato di rappresentare i sei sestieri di Venezia e sono i sei denti rivolti in avanti.


La Giudecca (il dente rivolto all'indietro) e il cappello del Doge, l'archetto sopra il dente più alto del pettine rappresenta il Ponte di Rialto, infine, la "S" che parte dal punto più alto per arrivare al punto più basso del ferro rappresenta il Canal Grande.
In quello di alcune gondole di recente costruzione sono presenti anche tre rifiniture dei ricami detti foglie posti tra le sei barrette anteriori e rappresentano le tre isole più importanti tra quelle delle laguna veneta Murano, Burano e Torcello.
Il più antico squero veneziano, ancora in funzione, è quello di San Trovaso nel sestiere di Dorsoduro risalente al’600 che ricorda una casa di montagna per ricordare le origini alpine degli squeri.
 


Nessun commento:

Posta un commento