domenica 29 novembre 2020

La mostra “Tiepolo. Venezia, Milano, l’Europa” alle Gallerie d'Italia a Milano

Alle Gallerie d’Italia, sede museale di Intesa Sanpaolo a Milano, fino al 21 marzo  2021 si potrà visitare la mostra “Tiepolo.  Venezia,  Milano,  l’Europa”. 

Il percorso nelle sale mette in evidenza la stretta relazione tra il maestro veneto e le sue committenze milanesi



ma anche straniere come il quadro San Francesco d’Assisi riceve le stimmate.

Madrid Museo Nacional del Prado. 
Oltre le opere del Tiepolo sono esposte anche opere di altri importanti artisti. 
Il percorso espositivo è suddiviso in diverse sezioni nelle sale

 oltre ai quadri si trova anche l’affresco di san Satiro 

l’affresco martirio di san Vittore. 

La prima mostra a Milano dedicata a Giambattista Tiepolo

è un’
 occasione per approfondire l’operato di Giambattista Tiepolo artista del Settecento europeo. 
Per la visita alla mostra tariffe, orari di apertura e chiusura visitare il sito http://www.gallerieditalia.com/

 

 


martedì 24 novembre 2020

Una visita alla Grotta del Buontalenti nel Giardino di Boboli

La Grotta del Buontalenti o Grotta Grande è uno dei più importanti e prestigiosi luoghi del Giardino di Boboli a Firenze. 

Questa grotta artificiale fu disegnata e ideata da Bernardo Buontalenti tra il 1583 e il 1593 come esempio di ricostruzione fantasiosa e complessa di grotte naturali. 
La facciata grotta artificiale è decorata con stalattiti e stalagmiti mentre le statue di Apollo e Cerere si trovano ai lati due nicchie.

Le statue sono opera di opera di Baccio Bandinelli. 
Sopra l’arco si trova lo stemma della famiglia Medici tra due statue che rappresentano la pace e la giustizia. 

Entrare nella Grotta con i suoi affreschi e le sue statue è una esperienza unica per la magia che evocano gli ambienti. 
Il primo vano della grotta grande tra stalattiti, stalagmiti, rocce spugnose rappresenta una scena pastorale

da notare ai lati della grotta le copie dei quattro Prigioni di Michelangelo scolpiti solo a metà mentre sembrano uscire dalla roccia. 

Bellissima è la volta della camera grande.  


Nel secondo vano si trova il gruppo marmoreo di Paride che rapisce Elena


opera di Vincenzo de' Rossi. 
Si può ammirare nell’ultima camera la Venere del Giambologna. 

Da notare i quattro satiri che si aggrappano alla vasca. I Satiri sono creature maschili dei boschi raffigurati con le corna, la barbetta e le gambe da capra. 
Quando si visita il Giardino di Boboli questa Grotta del Buontalenti o Grotta Grande voluta da Francesco I de’ Medici, Granduca di Toscana, deve essere visitata con calma per ammirare anche un particolare soggetto per conoscere la straordinaria storia di un epoca passata.

 

 


domenica 22 novembre 2020

Una gita al borgo di Valvasone

In provincia di Pordenone si trova il borgo di Valvasone

che fa parte dei borghi più belli d’Italia, è un antico borgo medievale da riscoprire durante una gita. 
Il suo aspetto medievale lo si nota camminando nel borgo



entrando dalla Torre delle Ore

e scoprire l'ex filatoio

il pozzo in pietra risalente al XVII secolo per la raccolta dell’acqua a Piazza Castello. 

E’ interessante vedere il mulino con la sua pittoresca ruota alimentata dalla roggia un canale artificiale di modesta portata. 

Visitando il Duomo



si può ammirare l'unico organo veneziano cinquecentesco di tutto il Friuli. Sulle portelle laterali si trovano raffigurazioni ispirate all’antico testamento.
 

E' l’unico esemplare in tutta Europa ispirato all’arte organaria veneziana ed essere ancora in funzione. 
La trecentesca Chiesetta dei Santi Pietro Paolo e Antonio Abate

conserva tra vari affreschi: Madonna con il Bambino tra i santi, fine XV secolo,

opera di Pietro a Vicenza. Un affresco databile alla fine del 1300 o inizio del secolo successivo in cui è raffigurato Cristo crocifisso tra la Madonna e i santi Giovanni Evangelista, Pietro e Paolo.

L'opera è di un artista sconosciuto. 
Il castello ai giorni odierni è simile ad un palazzo signorile 

nell’intero si trovano bellissimi affreschi



il piccolo teatro ligneo

con una preziosa decorazione cinquecentesca. All'interno del castello si possono celebrare matrimoni con il rito civile. 
La gita al borgo di Valvasone permette di conoscere uno dei tanti borghi più belli d’Italia in Friuli-Venezia Giulia.
 


 


venerdì 20 novembre 2020

I musei della civiltà contadina in Italia

 I musei della civiltà contadina sono musei rurali che con le loro esposizioni documentano come si viveva in campagna dagli inizi dell'Ottocento alla metà del Novecento. 
Questi tre musei, tra i tanti in Italia, sono da conoscere e visitare. 
Il Museo della civiltà contadina a Bastiglia, in provincia di Modena, è suddiviso in sale dedicate ad argomenti che riguardano i più diversi aspetti del lavoro della campagna

attraverso l’esposizione di attrezzi in uso nel mondo rurale. 


Interessante è anche la sala espositiva dove si riuniva la famiglia contadina con gli oggetti d’uso quotidiano. 

Questa esposizione documenta la vita della campagna. 
Il Museo della civiltà contadina ad Ateleta, in provincia dell’Aquila, custodisce oggetti

arnesi usati dai contadini nei lavori dei campi

e utensili della casa, ambienti della civiltà contadina. 




Questa esposizione documenta la vita della campagna dagli inizi dell'Ottocento alla metà del Novecento. 
Il Museo Laboratorio della Civiltà Contadina a Matera conserva gli oggetti degli antichi mestieri locali,


come erano le camere da letto

la cucina. 

Questa esposizione di oggetti di uso quotidiano e di attrezzi di vari mestieri erano alla base della vita economica e sociale della città dei Sassi di Matera.

 




giovedì 19 novembre 2020

Una giornata al borgo di Monteferrante

In provincia di Chieti si trova Monteferrante un piccolissimo borgo con una spettacolare posizione sul Lago di Bomba

e circondato da boschi è il posto ideale per trascorrere una piacevole e rilassante giornata. 
Il borgo di Monteferrante fa parte dei borghi autentici d’Italia e nel territorio comunale si trova il parco eolico per la produzione di energia eolica. 

Una passeggiata al centro storico ed è interessante sapere che dalla fontana, al centro della piazza principale,

sgorga acqua oligominerale a cui tutti possono attingere.
La chiesa di San Giovanni Battista Decollato 

risalente al XVII secolo ma ristrutturata e con interni barocchi. 


Una visita al Museo delle Genti di Monteferrante ove sono esposti le attrezzature,

gli abiti e gli arnesi legati alle attività e alla storia del paese. 
Nel mese di agosto si svolge la tradizionale  ‘Sagra de li Cillitt’ la manifestazione dedicata al dolce tipico

una volta preparato in occasione dei matrimoni.
Tra i boschi che circondano il borgo si trova la chiesa dedicata a Santa Maria del Monte. 

Per chi ama il contatto con la natura il panorama che spazia dal lago Bomba alla Majella

offre un panorama unico e suggestivo.