sabato 25 marzo 2017

Un weekend a Pavia tra arte sacra e parchi

La città di Pavia, la "città delle cento torri”,  ha origini antiche e oggi possiamo ammirare e visitare il notevole patrimonio artistico che la contraddistingue dalle altre città.


Durante il soggiorno ecco cosa vedere di interessante:
le tre torri civiche, in stile romanico risalenti al XI secolo le uniche torri rimaste,
il Ponte Coperto chiamato anche Ponte Vecchio che collega il centro storico e Borgo Ticino, 
sulle rive opposte del fiume omonimo.
La Basilica di San Pietro in ciel d’oro, 
questa chiesa romanica conserva le reliquie di Sant'Agostino 
nell'Arca del Santo sull'altare maggiore e la tomba del re longobardo 
Liutprando.
Il Duomo  
presenta una struttura greca a tre navate, nell’interno si può ammirare un reliquario del’600 in argento e cristalli, con le Sante spine della corona di Cristo. 
La Basilica di San Michele Maggiore, 
qui fu incoronato Federico I detto il Barbarossa, in altri tempi nella chiesa ci furono numerose incoronazioni.
Nella facciata si possono ammirare delle sculture 
a tema sacro e a 
tema profano.
Da visitare inoltre il Castello Visconteo 
del XIV sec. dove vi è la sede della Biblioteca Civica, i Musei  Civici e la Pinacoteca Malaspina

Interessante da visitare è anche l’Orto Botanico, 
istituito nel 1773, dove si possono ammirare molte varietà di piante, le serre ed il giardino a roseto.
Una visita particolare da fare è alla Certosa di Pavia, 
un monumentale e stupendo complesso storico che comprende 
il monastero e il Santuario.
L’interno della Certosa racchiude opere straordinarie come il Trittico Eburneo di Baldassarre degli Embriachi formato da settantasei scomparti, con rilievi di grande eleganza e perfezione d'intaglio.
E’ composto di minute composizioni e adorno di piccoli tabernacoli con dentro statuine di santi, 26 formelle illustranti la leggenda dei Re magi secondo i vangeli apocrifi; nello scomparto di destra e in quello di sinistra ci sono 36 bassorilievi, 18 per parte, in cui sono raccontati gli episodi della vita di Cristo e della Vergine.
Nella cuspide mediana, dentro un tondo sostenuto da angeli, si trova il Padre in una gloria angelica, mentre in quelle laterali vi è rappresentato rispettivamente il Figlio e lo Spirito Santo.   
Inoltre troveremo anche l’interessante monumento funebre 
di Gian Galeazzo Visconti con il sarcofago in cui riposano le sue spoglie e della prima moglie Isabella Valois.
Il sarcofago fu eseguito tra il 1492 e il 1497 riproponendo episodi della vita del Duca.
Nella città ci sono molti giardini per trascorrere momenti di relax nel verde tra i quali  
i Giardini Malaspina, situati nella zona di Piazza Petrarca, i Giardini 
del Castello, il Parco della Vernavola 
una immensa distesa di verde che si estende a nord della città.
Un visitatore attento troverà altre cose interessanti da vedere visitando Pavia che è alla pari di altre città più conosciute e visitate.







martedì 21 marzo 2017

Un weekend a Pistoia

Un weekend in questa città della Toscana, per riscoprire la storia e l’architettura dei suoi monumenti che spazia dall’arte romanica, gotica al rinascimento italiano e le numerose  chiese monumentali e particolari. Durante il percorso nel centro storico ecco cosa 
visitare e vedere:
La cattedrale di san Zeno, 
risalente al X secolo, con il bellissimo campanile 
che può essere visitato, la particolare lunetta con la terracotta smaltata 
opera di Andrea della Robbia, mentre nell’interno 
si trova  l’altare argenteo di San Jacopo.
Il Battistero di san Giovanni 
un prezioso edificio gotico.
La chiesa 
di san Leone con il bel interno 
e con opere d'arte.
Il Museo Civico che conserva prestigiose opere 
soprattutto di pittura fiorentina e pistoiese, 
testimonianze provenienti dalle chiese e dai conventi soppressi della città, 
da acquisti e da donazioni.
La Villa Puccini 
con gli affreschi 
di importanti artisti e il magnifico giardino 
con laghetti e i monumenti come la statua 
dell’amicizia, la statua 
dell’industria.
Il museo del ricamo in due sale nella prima si trova la biancheria della casa ma anche il corredo personale 
della sposa mentre nella seconda sala si trovano  sia gli arredi che preziosi indumenti 
ecclesiastici ricamati di proprietà della Cattedrale e di altre chiese della Diocesi di Pistoia.
Da visitare 
la Pistoia sotterranea, c’è anche un museo, che si snoda per circa 650 da Via del Frantoio a Via San Marco passando sotto l’antico Ospedale del Ceppo 
dove si noterà famoso fregio creato dai Della Robbia.
Durante il percorso nelle gallerie c’è da notare 
un lavatoio, 
un frantoio mentre nelle sale storiche dell’ospedale c’è il più piccolo 
anfiteatro anatomico ed altri antichi reperti.
Al visitatore il piacere di scoprire cosa offre ancora di interessante Pistoia.
Per il divertimento dei piccoli e grandi vicino a Pistoia c’è un piccolo centro Collodi dove si può visitare 
il Parco di Pinocchio e passeggiare tra sculture 
relative alla favola tra la vegetazione 
che rende magico e suggestivo il posto.
All’interno del parco c’è un bar e una piccola area pic-nic.






domenica 19 marzo 2017

Le Mostre nelle Accademie e negli Istituti Culturali stranieri a Roma 2017

Un interessante itinerario per conoscere l’arte, attraverso gli eventi organizzati dalle Accademie di Cultura e gli Istituti cultruali stranieri a Roma, luoghi poco conosciuti anche se spesso ospitati in sedi presigiose, in cui è possibile approfondire la conoscenza della storia, dell'arte e della cultura di altri Paesi. Questi gli eventi per il 2017...

Accademia di Romania 
la mostra

Mutarea mostra personale di Cristina Lefter fino al 21 marzo 2017.
Istituto Portoghese di Sant'Antonio 
la mostra

Riflessioni. Mostra d’arte contemporanea fino al 26 marzo 2017.
Accademia Belle Arti della Repubblica Araba d'Egitto

 la mostra

La misteriosa scoperta della tomba di Tutankhamon fino al 30 giugno 2017.
Ambasciata del Brasile (Palazzo Pamphilj) 

la mostra

Portinari, la mano senza fine, fino al 22 aprile 2017.
Istituto Slovacco a Roma 
la mostra

Contatti / Kontarty fino al 15 aprile 2017.
Istituto Culturale Coreano 
la mostra

Esposizione delle Opere d'arte dello Scultore Park Eun Sun fino al 31.03.2017.
Palazzo Blumensthil- Istituto Polacco di Roma 
la mostra

Dall’argilla di Boles?Aviec fino al 16.05.2017.