mercoledì 12 novembre 2014

L'Italia attraverso i reperti archeologici

Un percorso interessante, attraverso i reperti archeologici, per conoscere il passato del nostro Paese... Questi sono alcuni degli che si sono stati rinvenuti in alcune nostre città e che sono conservati in musei aperti al pubblico, che tanto possono dire sul loro passato e sullo stile di vita degli abitanti.

In provincia di Padova:
Corredi funerari tombe protostoriche  899 a.C. - 200 a.C. Necropoli sud-est di Este antica.

Novara:

Vasellame. Palafitta di Mercurago, media età del Bronzo (1700 a.C. circa). Arona, Novara. Museo di Antichità.

Bergamo: Museo civico archeologico di Bergamo.
Fiasca da pellegrino e brocca tipo Ornavasso in bronzo, da una sepoltura di Calcinate, cultura La Téne, I sec. a.C.

Ascia martello in pietra verde levigata, III mill. a.C., Fornovo S. Giovanni,


Firenze
Anfora panatenaica a figure nere. Produzione attica, Lydos, 560-540 a.C. Museo Archeologico Nazionale.

Vendita dell’olio. Pelike a figure nere. Produzione attica, 510-500 a.C. Museo Archeologico Nazionale

Napoli:

Amorini vendemmianti. Pittura parietale. Area pompeiana, 79 d.C. Museo Archeologico Nazionale, 

Cetrioli con brocca di vetro. Pittura parietale. Particolare. Ercolano. Casa dei Cervi, 79 d.C. Museo Archeologico Nazionale.

Taranto:
Mele, capsule di papavero, tortarello verde. Fruttini votivi di terracotta. V sec.a.C. Museo Archeologico Nazionale.

Reggio Calabria:
Hades e Persefone in trono. Pinax in terracotta.Locri, V sec.a.C. Museo Archeologico Nazionale.

Vaso configurato a porcellino. Necropoli Ellenistica Reggio Calabria, Età ellenistica.Museo Archeologico Nazionale, Reggio Calabria.

Sassari:
Fornello d’impasto. Fase più evoluta dell’età del Bronzo.
Museo Archeologico Nazionale G.A. Sanna.

Mestoli d’impasto con lunga impugnatura forata. Tombe ipogeiche di Abealzu. Prima Età Dei Metalli, 2800 a.C. Museo Archeologico Nazionale G.A. Sanna.





Nessun commento:

Posta un commento